Yoga: cos'è e a cosa serve? | Yoga Bolzano

Cos’è lo Yoga? La risposta sembra semplice e scontata, tutti conosciamo qualche amico che ce ne narra gli innumerevoli benefici o abbiamo visto una qualche rappresentazione televisiva.

Eppure l’argomento è poliedrico e contraddittorio, basta googolare un po’ per accorgersi che il nostro beneamato sfugge alle maglie delle solite definizioni.

Vediamo atleti statuari sorseggiare mojhito in equilibrio sui gomiti, guru scheletrici dimenticati sull’ Himalaya, donne in abiti succinti propagandare i loro prodotti ayurvedici e classi di yoga talmente numerose da intasare Central Park. Questo può generare un po’ di confusione riguardo la natura di quest’antica filosofia di vita; torniamo allora alle origini e cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

 

Origine del termine Yoga

La radice sanscrita è yug e significa unire. Vuole significare l’unione delle forze vitali, principalmente il corpo, l’anima e la mente.

Ambizione dello Yoga e dello Yogi (colui che pratica) è sperimentare l’armonia tra sensi, spirito ed intelletto.

Attraverso il controllo del corpo in diverse posizioni (chiamate asana) il praticante ritrova il dialogo con il proprio fisico, ritrovando quella naturalezza che è propria dell’essere umano alla nascita e che perdiamo o blocchiamo durante la crescita. Tutti noi eravamo più belli e sani in gioventù…

Tramite il controllo del corpo (asana) lo Yogi sperimenta la pace dei sensi ed il benessere fisico.

Tramite il semplice controllo del respiro (pranayama) lo Yogi sperimenta la calma e la lucidità mentale.

Tramite pochi minuti di meditazione (dhyana) lo Yogi sperimenta l’equilibrio e la consapevolezza di sé.

 

Yoga, quali benefici dà?

Sono tante le domande che il neofita si pone quando vuole approcciare una nuova disciplina, un nuovo sport, un nuovo interesse:

Quali sono i benefici? Dimagrirò? Sarò più calmo, più bello, più sano? Miglioreranno le prestazioni sul lavoro, sarò più lucido o più consapevole?”

Lo Yoga è una pratica totalizzante che quieta mente e corpo.  Già il fatto di avere una mente in armonia con ciò che ci circonda varrebbe il prezzo del biglietto, ma a questo per nulla banale beneficio possiamo aggiungere quelli fisici.

Ad esempio i principali sono:yoga-benefici

  1. Migliora l’elasticità e il tono muscolare. L’aumento dell’elasticità provoca uno stato di rilassamento molto forte post lezione.
  2. Migliora la postura e la mobilità delle articolazioni, infatti è pratica eccellente anche in terza età.
  3. Stimola la circolazione e irrobustisce il cuore. Pur non essendo un allenamento di tipo aerobico, lo Yoga riesce comunque a stimolare l’apparato cardo-circolatorio, stimolando molto la circolazione sanguigna.
  4. Migliora l’equilibrio; non sottovalutare questo elemento importante.
  5. E’ d’aiuto per la cervicale e la sciatalgia.
  6. Aiuta a curare l’insonnia.
  7. Aiuta a controllare il peso corporeo.
  8. E’ ideale per alleviare disturbi da stress da attività sportiva agonistica, come ad esempio la tallonite.

Come si può vedere da questa infografica dell’Huffington Post qui a destra, gli effetti benefici dello Yoga sono misurabili sia in tempi brevi che in tempi lunghi.

Soprattutto è nel medio periodo che si vedono i maggiori miglioramenti, e questo te lo posso assicurare personalmente. Dopo qualche mese ti senti come se avessi un corpo nuovo!

La conferma è arrivata anche dalla scienza ufficiale con numerose pubblicazioni su riviste mediche e di settore. Ad esempio questo studio americano del 2012 che avvalora la relazione fra Yoga e i benefici suddetti.

 

Tipologie di Yoga, come scegliere?

Chiunque può respirare. Dunque chiunque può praticare yoga.
(T.K.V. Desikachar)

In questa bellissima citazione di Desikachar sta condensata la risposta alla domanda che apre il paragrafo; esistono infatti moltissimi stili e tipi di Yoga, oggigiorno, (fatto dovuto anche alla sua incredibile e repentina espansione in Occidente) e questo ci permette di dire con sicurezza che esiste una formula adatta ad ognuno.

Si va infatti dagli stili più basati sulla forza e l’atletismo a quelli più meditativi e rilassanti, molto più incentrati sull’esplorazione interiore tramite la coscienza e la respirazione.

L’Hatha Yoga è la versione più conosciuta e praticata, e una buona via di mezzo. Se invece ti senti prestante e carico, puoi arrischiarti a provare una lezione di Bikram Yoga o Ashtanga Yoga, e quando uscirai strisciante e dolorante ti ricorderai di quella volta che hai pensato che lo Yoga fosse stare seduto a gambe incrociate a dormire…:)

Scherzi a parte, stili dinamici come il Vinyasa Yoga, l’Iyengar Yoga, il Power Yoga e anche l’Hatha Yoga, sono ideali per cominciare in maniera non sedentaria ma comunque tranquilla dal punto di vista dell’impegno fisico. Naturalmente tutto è correlato anche all’abilità dell’insegnante e al livello della classe.

Raja Yoga o Nidra Yoga sono quello che cerchi se invece non vedi l’ora di cominciare a meditare.

Esiste persino lo Yoga della risata, un toccasana per lo spirito 🙂

Il mio consiglio è quello di scegliere uno stile complementare all’attività che si svolge prevalentemente durante la giornata. Stare seduto in ufficio e stare seduto a Yoga, a mio parere, non crea quel distacco propedeutico alla costruzione del proprio benessere psicofisico.

 

Posizioni Yoga ed esercizi

Come abbiamo detto lo Yoga si avvale dell’assunzione di determinate posizioni del corpo, gli asana, il cui raggiungimento richiede un progressivo e graduale aumento della consapevolezza del corpo e del respiro. Tutto questo porta ad un’inevitabile serenità mentale ed armonia con l’Universo che ci circonda.

In questo video, fatto molto bene, vengono spiegati alcune pratiche (o esercizi, o posizioni) Yoga  che puoi fare tranquillamente a casa per cominciare. Necessiti solo di un tappettino e di un ambiente tranquillo 🙂

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Inoltre, se volete a questo link di Yoga.it potete scoprire l’efficacia sul fisico di alcune asana base.

 

Yoga: a cosa serve veramente?

Lo Yoga offre ad ogni persona una risposta, dal corpo allo spirito, dall’approcio più soft e divertente alla ricerca più profondamente spirituale, e chiunque ci si avvicini trae il suo giovamento.

Lo yoga non ha tempo, non ha età, chiunque può essere domani più in forma di ieri.

Non c’è gara, non c’è rivalità, non ci si allena per una prestazione né per il consenso degli altri.

Lo yoga è un viaggio che ognuno compie dentro di sé e per se stesso, alla ricerca del meglio che questa meravigliosa vita ci può dare.

Non serve essere atleti, è un viaggio fatto di tanti piccoli passi, e citando un grande Yogi,

Ogni grande viaggio comincia con un piccolo singolo passo.

C’è un altra citazione, meno nobile ma che fa sempre sorridere.

Tante persone ci dicono che gli piacerebbe fare Yoga ma che sono troppo rigidi.

È un po’ come dire che ci piacerebbe fare palestra ma non abbiamo i muscoli ;-)-

Senso dello Yoga è proprio lavorare sulla rigidità, sui blocchi muscolari e tendinei, e rendersi conto che mentre rendiamo il nostro corpo più elastico e forte anche lo spirito e la mente lo diventano, perchè noi siamo uno e la separazione non esiste.

Ci sarebbe ancora tanto da dire ma non vogliamo dilungarci troppo. Per approfondimenti e curiosità siamo a disposizione.

Namastè amici.

 

Cristiano

 

PS se ti è piaciuto questo articolo, perfavore usa le icone qui sotto per condividerlo sul tuo social preferito! Grazie 🙂

 

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi